ITALIAN MOUNTAIN LAB

RICERCA E INNOVAZIONE PER L'AMBIENTE E PER I TERRITORI DI MONTAGNA

Progetto finanziato dal Fondo integrativo speciale per la ricerca (FISR)


Il progetto “Italian Mountain Lab” – Ricerca e Innovazione per l’ambiente e i territori di Montagna, in linea con quanto previsto da processi attivati sul piano nazionale, come la Strategia Nazionale Aree Interne, e su quello europeo, come la Strategia Macroregionale Alpina – EUSALP, prevede di promuovere la costituzione di un laboratorio di alta-formazione e ricerca a presidio delle montagne italiane, che si basi sulla capitalizzazione e il potenziamento delle esperienze esistenti, nonché sulla promozione della collaborazione a livello nazionale e internazionale per l’ampliamento delle attività di ricerca, sperimentazione, trasferimento tecnologico, formazione e supporto alle istituzioni territoriali per lo sviluppo e la valorizzazione della aree montane.

Il Progetto “Italian Mountain Lab” – Ricerca e Innovazione per l’ambiente e i territori di Montagna  viene realizzato dall‘Università della Montagna (UNIMONT) – Centro d’Eccellenza decentrato a Edolo dell’Università degli Studi di Milano in collaborazione con Università del Piemonte OrientaleUniversità della Tuscia. Il progetto è finanziato e patrocinato dal MIUR e ne vede il coinvolgimento attivo. Il partenariato di progetto si impegna a coinvolgere nelle attività del progetto altre università e istituzioni italiane e straniere che già collaborano con UNIMONT.

Il principale risultato COSTITUIRE UNA PIATTAFORMA ACCADEMICA MULTIDISCIPLINARE, INTERSETTORIALE, PER LE MONTAGNE ITALIANE capace di mettere a fattor comune competenze ed esperienze presenti sul territorio nazionale.

STRUTTURA

RESPONSABILITÀ
SCIENTIFICA


  • UNIMONT:
    Anna Giorgi,
    Coordinatore di Progetto e Responsabile Scientifico
  • UNIUPO:
    Cesare Emanuel,
    Responsabile Scientifico
  • UNITUS:
    Gianluca Piovesan,
    Responsabile Scientifico

COMITATO
TECNICO SCIENTIFICO


  • UNIMONT:
    Sara Panseri,
    Gian Battista Bischetti,
    Gian Attilio Sacchi
  • UNITUS:
    Alessandro Ruggieri,
    Alfredo Di Filippo,
    Gianluca Piovesan
  • UNIUPO:
    Luigi Gaido
    Edoardo Tortarolo
    Roberto Barbato

TEAM



  • Ricerca interateneo
  • Progettazione congiunta
  • Formazione e informazione
  • Networking

AREA GEOGRAFICA DI RIFERIMENTO:

L’area geografica dell’intervento su cui si ambisce di incidere è l’intera montagna italiana, ciò grazie all’utilizzo delle tecnologie web per la condivisione e diffusione.

  • Alpi (intero versante sud), presidiata da 2 università in Lombardia e Piemonte
  • Appennini presidiato da 1 università nel Lazio

OBIETTIVI

  • Avviare attività di ricerca e trasferimento tecnologico congiunto su tematiche strategiche per lo sviluppo socio- economico delle aree montane, con particolare riferimento alla creazione di impresa giovanile (greenjobs) e alla gestione del territorio in un contesto in cambiamento socio-culturale e ambientale(climate change)
  • Avviare attività congiunte di formazione, alta-formazione, informazione e qualificazione del capitale umano funzionali allo sviluppo del territorio montano con particolare attenzione all’imprenditoria e alla gestione del territorio;
  • Promuovere la collaborazione tra università, soggetti pubblici e privati, nazionali ed internazionali per la costituzione di una piattaforma intersettoriale per le aree montane, la condivisione delle buone pratiche, delle competenze e delle esperienze utili ad elaborare strumenti e servizi per lo sviluppo delle aree montane.

Per maggiori informazioni clicca qui!

Visita la sezione SEMINARI per scoprire le prossime attività in programma!


Meteorologia d'alta quota. Scienze della Montagna incontra il meteorologo Filippo Thiery

L'emergenza coronavirus non ferma i seminari promossi nell'ambito dell'Italian Mountain Lab dall'Università della Tuscia (CdL Scienze della Montagna, Dipartimento DAFNE) insieme a Università della Montagna e Università del Piemonte Orientale.


Il prossimo 8 maggio 2020 il corso di laurea in Scienze della Montagna avrà il piacere di ospitare virtualmente il meteorologo Filippo Thiery con un seminario dal titolo "METEOROLOGIA D’ALTA QUOTA. DALLE ALPI ALL’HIMALAYA". Seminario gratuito aperto al pubblico a partire dalle ore 17.30. Sarà possibile seguire la diretta iscrivendosi al seguente link.

Relatore: Filippo Thiery, meteorologo presso il Dipartimento Nazionale della Protezione Civile. Esperto di Meteorologia sugli Ottomila. Dal 2012 volto della rubrica meteorologica del programma RAI “Geo”.

Descrizione: Una panoramica sulle dinamiche atmosferiche e sui fenomeni meteorologici tipici degli ambienti montani, con specifici approfondimenti sulla peculiarità di quelli alpini/appenninici e di quelli himalayani. Un seminario utile per tutti gli alpinisti o escursionisti amatoriali.

Parleremo di come usare i bollettini meteorologici nella pianificazione della tua escursione e di come riconoscere i segnali del tempo che cambia, a partire dall'osservazione e dalla classificazione delle nubi, per escursioni senza intoppi e pericoli.


AGGIORNAMENTO 4.05.2020: a seguito dell'elevato numero di richieste di iscrizione per il seminario recepite in sole 24 ore informiamo tutti gli interessati che l'aula virtuale dispone purtroppo di soli 100 posti per la diretta. Ma l'incontro sarà registrato e dunque possibile da vedere successivamente.