PRIMO CONVEGNO DI APICOLTURA MONTANA ED ESPOSIZIONE ENTOMOLOGICO-BOTANICA
 

Il corso di laurea in Scienze della Montagna dell’Università degli Studi della Tuscia, l'Istituto Zooprofilattico del Lazio e della Toscana, l'O.d.V. Gruppo Api Sparse e l'Associazione Apicoltori Alto Lazio, con il patrocinio dell'Ordine dei dottori agronomi e forestali della Provincia di Rieti presentano il PRIMO CONVEGNO DI APICOLTURA MONTANA ED ESPOSIZIONE ENTOMOLOGICO-BOTANICA.

Da lunedì 22 a venerdì 26 ottobre 2018 il polo universitario della Sabina Universitas di Rieti (Via A.M.Ricci 35/A) sarà animato da una serie di esposizioni entomologiche e botaniche sul tema delle api.

Culmine della manifestazione sarà il convegno del 25 ottobre dal titolo "Apicoltura montana, prospettive e ricerche".
Venerdì 26 ottobre saranno invece organizzate delle sessioni di lavoro sul tema "Api, ambiente e benessere: come agire".

Agli studenti che parteciperanno alle due giornate congressuali sarà corrisposto un credito formativo universitario e saranno riconosciuti dei crediti formativi professionali da parte dell'ordine degli agronomi e forestali.

Per tutti gli interessati al convegno è consigliata la prenotazione, mediante compilazione dell'allegato qui scaricabile, da inviare compilato a gruppoapis@gmail.com

ISCRIZIONE CONVEGNO APICOLTURA MONTANA.pdf

A partire dal 19 settembre è aperta la call for abstracts. Si invitano ricercatori ed esperti nel settore ad inviare i propri contributi entro e non oltre il 15 ottobre 2018 secondo le istruzioni di stesura disponibili nell'allegato scaricabile qui sotto.

Call for Abstract.pdf

Ad animare ulteriormente il convegno si informano tutti gli interessati del bando scaricabile di seguito, rivolto a tutti gli apicoltori della Regione Lazio, Abruzzo e Toscana e gli studenti universitari, per la stesura di progetti che intendano contribuire al miglioramento della produzione e della commercializzazione dei prodotti dell’apicoltura laziale con particolare attenzione nei confronti delle aree montane. 

La domanda (allegato presente all'interno del bando) dovrà pervenire, entro e non oltre le ore 24,00 del 22 ottobre 2018, pena inammissibilità, al seguente indirizzo di posta elettronica: gruppoapis@gmail.com, specificando nell’oggetto la seguente dicitura: “INNOVAZIONE E VALORIZZAZIONE DEI PRODOTTI APISTICI MONTANI - AZIONE/ SOTTOAZIONE.
La giuria si riunirà il giorno 25 Ottobre per valutare i progetti pervenuti e sarà composta da: Referente della Riserva Naturale Parziale Montagna della Duchessa, Referente della Riserva Naturale Regionale Tevere Farfa, Referente della Riserva dei Monti Lucretili, Referenza della Riserva Naturale dei Monti Cervia e Navegna, Referente della Riserva Naturale dei Laghi Lungo e Ripa sottile. 

Il progetto vincitore riceverà come premio un week-end (1 pernotto) per 2 persone presso l'agriturismo Lu ceppe di Cittareale (Ri) 

BANDO DI CONCORSO.pdf

CONFERENZA INTERNAZIONALE SU GRADIENTI ECOLOGICI E VEGETAZIONE

Il 23 e 24 giugno si terrà presso l’Università di Camerino la conferenza internazionale sul tema Gradienti ecologici e vegetazione, con la partecipazione di Botanici ed Ecologi provenienti da Giappone, Cina, Corea, Indonesia, Brasile, USA e da diversi stati europei, compresa la Russia.

Ad introdurre i lavori sarà il prof. Elgene O. Box dell’Università della Georgia, Athens (USA), che presenterà per la prima volta una carta ecologica sviluppata a livello mondiale.
Oltre alla relazione introduttiva sono in programma 24 comunicazioni a cura di numerosi autori sul tema dell'ecologia vegetale. Ricerche prevalentemente teoriche, che però costituiscono la premessa indispensabile per interventi di carattere applicativo per la gestione sostenibile delle risorse vegetali.

Tanti gli studiosi che raggiungeranno Camerino dall'estero. Tra questi il prof. Dietrich Mueller-Dombois, professore emerito all’Università di Honolulu (Hawai) e specialista della classificazione della vegetazione di tutto il mondo in base alle forme biologiche delle piante, la prof. Kazue Fujiwara (Yokohama) ideatrice di tecniche di impianto di alberi anche in zone ambientali ostili. E ancora numerosi docenti che metteranno a confronto i gradienti ecologici di vari sistemi ecologici: Caucaso (George Nakhutsrishvili), Carpazi (Vasile Cristea), coste atlantiche francesi (Frederic Bioret), coste atlantiche portoghesi (Dalila Espirito Santo), penisola di Kamchatka (Vasily Neshataev).

I ricercatori italiani tratterranno differenti aspetti ecologici relativi ai vulcani europei (Emilia Poli, Università di Catania), monti della Sicilia (Francesco M. Raimondo, Università di Palermo), Appennino settentrionale (Paolo Pupillo, Università di Bologna), Appennino centrale (i nostri docenti Bartolomeo Schirone e Gianluca Piovesan, Università della Tuscia, Viterbo).

Gli abstract sono scaricabili cliccando sul seguente link.

Si allega programma completo:
programme-full.pdf

VETTE IN VISTA 2018 (25-28 Gennaio 2018 - CAOS, sala dell’Orologio, Viale Luigi Campofregoso 98, Terni)

Venerdì 26 gennaio Scienze della Montagna e l'Università della Montagna di Edolo saranno protagonisti alla X edizione di Vette in vista, evento che quest'anno sarà dedicato agli Appennini.

La rassegna di cinema di montagna e di esplorazione promossa dall’associazione Stefano Zavka e dal Cai sez. di Terni si svolgerà da giovedì 25 a domenica 28 gennaio e sarà ospitata nella Sala dell’Orologio del Caos di Terni.

Anche quest’anno sarà una quattro giorni fitta di appuntamenti con le proiezioni dei migliori film dedicati alla montagna ma anche conferenze, testimonianze di vita vissuta ad alta quota, incontri con le scuole ed escursioni tra le gole del Nera.

Tra gli appuntamenti da non perdere l’incontro dedicato a “Una laurea per la montagna”, in programma venerdì 26 gennaio, alle 17. I vertici di Unimont e Unitus illustreranno i nuovi corsi di laurea dedicati alla montagna, raccontando le attività didattiche e di ricerca per lo sviluppo sostenibile e la valorizzazione degli ambienti montani.

Seguirà un dibattito con i giovani, laureati e non, impegnati nel percorso di recupero e innovazione di antiche arti e mestieri con il sogno di far rinascere a nuova vita la montagna alpina e appenninica.

Al Caos, con Luca Calzolari, direttore di Montagne360 e Roberto Mantovani, storico dell’alpinismo, si rifletterà anche sulle difficoltà oggettive che presenta la pratica dell’alpinismo di esplorazione, sempre meno perseguita dai grandi alpinisti.

Domenica 28 gennaio la giornata conclusiva di “Vette in Vista” con tanti appuntamenti: un concorso di disegno per i bambini delle scuole dedicato alla montagna, la presentazione dei vincitori del premio letterario “Roberto Iannilli” e poi spazio alla musica.

A partire da quella del Coro Terra Majura, della sezione del Cai Terni, accompagnato da Fabio Menichini alla fisarmonica e Roberto Andreutti alle percussioni.

La chiusura con “Vette in… Musica” eseguita dagli allievi del Briccialdi.

Si tratta della prima esecuzione assoluta della composizione che l’associazione Stefano Zavka ha commissionato all’istituto superiore di studi musicali “G. Briccialdi”.

(Comunicato stampa a cura di Nicoletta Gigli)

Visita il nostro album fotografico al link: https://www.facebook.com/pg/scienzedellamontagna/p...

prev next

"UNIVERSITALY WOLF TOUR", TAPPA REATINA

23 Novembre 2017, tappa reatina dell'Universitaly Wolf Tour, progetto lanciato dall’Università di Teramo e condotto da un gruppo di ricercatori afferenti a dieci atenei italiani con lo scopo di indagare i problemi legati alla convivenza tra fauna selvatica e uomo e di compiere un'azione di sensibilizzazione sul tema.

L'evento è stato ospitato dal Corso di Laurea in Scienze della Montagna, presso l'Aula Magna del Polo Universitario Sabina Universitas in Via A.M. Ricci 35/A.

Il Tour è partito da Teramo l'8 novembre per poi raggiungere Torino, Udine, Pisa, Bologna, Firenze, Camerino, Perugia, Rieti, Napoli, Reggio Calabria e l'Aquila. 
 
prev next

"FIAMME IN APPENNINO": CONVEGNO SUGLI INCENDI BOSCHIVI IN APPENNINO


20-21 Ottobre 2017, Convegno "Fiamme sull'Appennino", organizzato da Università della Tuscia, Sabina Universitas, CdL Scienze della Montagna, SIRF (Società Italiana di restauro forestale), SISM (Società Italiana di Scienze della Montagna) e CISDAM.

Due giorni di convegno in due città dell'Appennino (20 Ottobre, Rieti - 21 Ottobre, Pescara) con l'obiettivo di fare il punto, alla luce di quanto accaduto la scorsa estate lungo la catena appenninica, sugli incendi boschivi in termini di“cause, prevenzione, lotta e interventi di restauro”. In particolare, si cercherà di dare ordine alle varie suggestioni provocate dagli incendi e prepararsi ad affrontare eventuali nuovi eventi calamitosi precisando, per ciascuno dei quattro aspetti sopra riportati cosa è stato fatto e cosa non è stato fatto; cosa è stato fatto bene e cosa male; ciò che deve essere fatto e ciò che non deve essere fatto; quali sono i falsi miti, quali le verità nascoste.

Ciascuna delle due giornate verrà introdotta da una prima serie di interventi a carattere scientifico per poi lasciare la parola a chi (sindaci, protezione civile, volontari, ecc.) ha dovuto affrontare l’emergenza incendi e si troverà ad intervenire nella messa in sicurezza e nel restauro delle aree colpite. 

Il programma di dettaglio è disponibile nello slideshow a lato.


prev next
prev next




WWWORKERS CAMP 2017, MEETING NAZIONALE DEI LAVORATORI DELLA RETE

Palazzo Montecitorio, Sala della Regina, 8 giugno 2017

Per l'edizione 2017 il nostro corso di laurea è stato selezionato tra i 25 relatori che hanno preso parola, raccontando le loro esperienze, nel pomeriggio del 8 giugno presso la Sala Regina di Palazzo Montecitorio (Roma). I nostri ringraziamenti vanno al giornalista Giampaolo Colletti, che ha riconosciuto in Scienze della Montagna un esempio di formazione innovativa con i piedi ben saldi nella tradizione e lo sguardo volto verso un obiettivo che si chiama Montagna 2.0! Abbiamo inoltre avuto il piacere di condividere la scena con una eccellenza nel campo INNOVATION del reatino, che è la Ferrari Farm, azienda leader nel settore dell'idroponica in Italia con cui il nostro corso di laurea ha stabilito una convenzione per lo svolgimento di tesi e tirocini. Alla Ferrari Farm, risultata vincitrice del premio Best Wwworker 2017 vanno i nostri complimenti!

Visita l'album fotografico sulla nostra pagina FB al link: https://www.facebook.com/pg/scienzedellamontagna/p...

“A COSA SERVONO I PARCHI”, CONVEGNO DI STUDIO SU SCOPI E FUNZIONI DELLE AREE PROTETTE

Trento, 5 maggio 2017

Un convegno dal programma impegnativo, con numerosi relatori che si alterneranno per definire in maniera esaustiva tutte le numerose funzioni cui assolvono i Parchi. Alla base dell'organizzazione del Convegno una molteplicità di enti, associazioni e società: Accademia degli Accesi, Unione Bolognese Naturalisti, Società Italiana di Scienze della Montagna, Federazione Nazionale Pro Natura, C.I.P.R.A (Commissione Internazionale Protezione Regioni Alpine), Società Italiana per la Storia della Fauna "Giuseppe Altobello", Associazione Amici del Parco Nazionale Gran Paradiso, Associazione Appennino Ecosistema, Museo delle aree protette “Mario Incisa della Rocchetta” - Camerino, C. E.A. “Renzo Videsott” della Riserva naturale di Torricchio - Camerino, Associazione nazionale “Italia Nostra” - Sezione di Trento.


PALERMO INTERNATIONAL CONGRESS 2017

Palermo, 19-21 aprile 2017

La IUFRO ha approvato nel 2015 la formazione di una Task Force chiamata "Forest Adaptation and Restoration under global change" con lo scopo di identificare i gap nella conoscenza delle foreste, confrontare le tecniche esistenti ed elaborare le best practice approaches.

L'Università di Palermo, in collaborazione con la Società Italiana di Restauro Forestale e la Società Botanica Italiana organizzano un convegno internazionale a Palermo dal 19 al 21 aprile 2017, come risultato di una convergenza di intenti con la IUFRO, presentando una ricco programma di interventi e tematiche, arricchito da esperti di fama internazionale.

Qui è possibile approfondire la notizia e leggere il programma

LA CAUSA MONTANA

Trento, 30 aprile 2016 Sala Don Guetti Cassa Centrale

In occasione del cinquantenario della scomparsa di Michele Gortani, Geologo, Costituente, Senatore della Repubblica, il Club Alpino Italiano e l'Associazione ex Parlamentari della Repubblica organizzano una giornata di studio presso la Sala Don Guetti Cassa Centrale (Trento), nell'ambito del 64° Trento Film Festival.

A breve il programma definitivo ed il modulo per le iscrizioni.


PRIMO CONVEGNO INTERNAZIONALE SULLE MONTAGNE SACRE: "ENERGIA DELLA MONTAGNA. IDENTITA' E SACRALITA' DEI LUOGHI"

Rieti, 13-14 dicembre 2016 - Auditorium Varrone

Un terremoto è un evento tanto inaspettato quanto devastante.

Distrugge le case, rapisce le vite, torchia gli animi. Ma l’energia che porta con sé, così immensa da scuotere le montagne, non può distruggere la cultura e lo spirito  di chi ad essa si abbevera. L’università, che nella trasmissione della cultura trova la sua ragion d’essere, non può  tradire il proprio ruolo istituzionale e, sebbene anch’essa duramente colpita dal sisma, ha il dovere di contribuire a rinsaldare la volontà comune di reagire agli eventi avversi e di impegnarsi nella ricostruzione. Lo fa con i propri studenti, con i docenti e con le associazioni che essi stessi hanno promosso, e con l’Associazione che da sempre è la più attiva nel mondo della Montagna. Lo fa traendo energia dalla Montagna, così forte e maestosa da essere spesso considerata sacra.

Comitato organizzatore: F. Pedrotti, A. Ciaschi, G. Damiani, S. Landi, B. Schirone, F. Desideri, I. Millesimi

Visita l'album fotografico sulla nostra pagina FB: https://www.facebook.com/media/set/?set=a.37334265...