Un convegno sulle foreste vetuste d'Abruzzo ad Avezzano

Il primo dicembre a partire dalle 9,30 si svolgerà ad Avezzano (L’Aquila), presso il Teatro dei Marsi, il convegno organizzato dal Comitato per la tutela e la conservazione del patrimonio naturale di Villavallelonga, finalizzato a divulgare la conoscenza non solo della bellezza delle foreste vetuste della Valle Cervara, ma anche della loro straordinaria importanza, sotto il profilo scientifico e naturalistico.

Il convegno è incentrato su due temi, “Le foreste vetuste un patrimonio comune da tutelare, conoscere, divulgare”, nella sessione della mattina, e “Le foreste vetuste: un riferimento culturale per la gestione sistemica dei nostri boschi”, nella sessione pomeridiana dalle 15,00 alle 17,30.

Relatori della prima sessione il prof Gianluca Piovesan dell’Università della Tuscia che tratterà, nello specifico, della foresta vetusta di Valle Cervara, Cinzia Sulli e Carmelo Gentile per il Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, che illustreranno l’importanza, sotto il profilo scientifico e naturalistico, del riconoscimento delle foreste vetuste quale patrimonio dell’umanità, Raffaele Manicone, comandante Raggruppamento carabinieri Biodiversità, che illustrerà la gestione delle foreste vetuste da parte dei carabinieri forestali nel casentino e nella foresta umbra, Gabriele Guidolotti del Cnr, che interverrà sulla faggeta e il ciclo del carbonio: il ruolo delle foreste vetuste.

Sarà inoltre presente il presidente dell’Ente Parco, Antonio Carrara, nel dibattito che seguirà con il pubblico e per la chiusura dei lavori.

Il convegno  ha l’ambizione di rientrare, a pieno titolo, all’interno della logica che ispira l’Agenda 2030 dell’Onu. Tale documento, pubblicato il 14 luglio del 2016, determina gli impegni sullo sviluppo sostenibile che dovranno essere realizzati entro il 2030, individuando 17 obiettivi globali.

Relatori della seconda sessione, già accreditata presso l’Ordine dei dottori agronomi e forestali della provincia di L’Aquila e la sua Federazione regionale, saranno il generale di divisione Davide De Laurentis, comandante Comando carabinieri Biodiversità e Parchi, il prof Marco Marchetti dell’Università del Molise, il prof Bartolomeo Schirone dell’Università della Tuscia.

Seguirà alle loro relazioni una tavola rotonda, con la partecipazione di Carrara, Francesco Contu, responsabile Servizio Tutela Ecosistemi Forestali della Regione Abruzzo, Serafino Di Profio, presidente dell’Ordine dei dottori agronomi e forestali della provincia di L’Aquila.

Un momento di confronto, dunque, fra tecnici e istituzioni, al fine di definire un decalogo di iniziative utili a migliorare la gestione forestale.

Il convegno ha il patrocinio del Comune di Avezzano e di Napoli, dell’Ente Parco, del Cnr e del Raggruppamento Carabinieri per la tutela della biodiversità.

(Fonte: http://www.virtuquotidiane.it/cronaca/le-foreste-vetuste-del-parco-dabruzzo-in-convegno-ad-avezzano....)