Glifosato, negli USA arriva la condanna a Monsanto

È di pochi giorni fa la notizia che la corte americana abbia condannato la Monsanto per la cancerogeneità del Glifosate, riconoscendo l'azienda "colpevole per non aver informato sui rischi del glifosato un malato terminale per linfoma non-Hodgkin, condannandola ad un risarcimento colossale" (https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/08/14/il-glifosato-muove-interessi-enormi-dopo-la-condanna-a-m...).
Una notizia particolarmente gradita al corso di laurea in Scienze della Montagna, che aveva già preso posizione sull'argomento in occasione del convegno sugli incendi boschivi dello scorso ottobre (http://www.scienzedellamontagna.it/blog/fiamme-sullappennino).